LINEE GUIDA PER LA SALVAGUARDIA DEI BENI CULTURALI DAI RISCHI NATURALI

Analisi per la valutazione del rischio da frana nell'area di Craco (Matera)

Autori:

arch. Marcello Corrado(1), dr. Giuseppe Delmonaco(2), dr. Luca Falconi(1), dr. Claudio Margottini(2), dr. Guido Martini(3), dr. Salvatore Paolini(3), ing. Daniele Spizzichino(1)

(1) Consorzio Civita, Roma.

(2) ENEA C.R. Casaccia, Roma.

(3) ENEA C.R. Frascati

Indice

Capitolo I – Area di studio

    1.1. Introduzione
    1.2. Cenni di storia
    1.3. Cronologia dei dissesti
    1.4. Realizzazione del progetto GIS

Capitolo II - Analisi geomorfologica

    2.1. Inventario dei fenomeni franosi
        2.1.1. Scorrimenti rotazionali
        2.1.2. Colate lente
        2.1.3. Crolli
        2.1.4. Espandimenti laterali
    2.2. Analisi geomorfologica da fotoaeree
        2.2.1. Analisi geomorfologica riferita alle foto del 1955
        2.2.2. Analisi geomorfologica riferita alle foto del 1972
        2.2.3. Analisi geomorfologica riferita alle foto del 1997
    2.3. Analisi multi-temporale
        2.3.1. Dissesti
        2.3.2. Erosione

Capitolo III - Analisi geologica

    3.1. Inquadramento geologico regionale
    3.2. Geologia locale
        3.2.1. Formazione delle Argille Varicolori
        3.2.2. Formazione del Conglomerato di Craco
        3.2.3. Formazioni plioceniche
        3.2.4. Depositi alluvionali
    3.3. Elementi di tettonica

Capitolo IV – Analisi geotecnica

    4.1. Introduzione
    4.2. Caratteristiche delle coperture
        4.2.1. Caratteristiche litotecniche delle coperture
    4.3. Caratteristiche del substrato

Capitolo V - Analisi idrologica ed idrogeologica

    5.1. Caratteristiche idrogeologiche generali
    5.2. Caratteri pluviometrici e correlazioni con gli eventi franosi storici

Capitolo VI - Analisi dell’uso del suolo

    6.1. Carta dell’uso del suolo
    6.2. Descrizione del territorio

Capitolo VII - Analisi della suscettibilità

    7.1. Fattori predisponenti
    7.2. Analisi di suscettibilità ai fenomeni franosi superficiali
    7.3. Analisi di suscettibilità ai fenomeni franosi profondi

Capitolo VIII - Analisi di stabilità

    8.1. Obiettivo
    8.2. Metodo di calcolo adottato
    8.3. Procedura adottata per le analisi

Capitolo IX – Analisi della pericolosità

    9.1. Dinamiche evolutive
    9.2. Fattori d'innesco e relativi tempi di ritorno

Capitolo X – Esposizione

    10.1. Classificazione tipologica degli elementi esposti

Capitolo XI - Analisi della Vulnerabilità

    11.1. Valutazione delle condizioni statico-strutturali

Capitolo XII – Analisi del rischio

    12.1. Valutazione della propensione al danno

Capitolo XIII – Progettazione del sistema di monitoraggio e dell’intervento di sistemazione

    13.1. Frana del centro storico
    13.2. Sistema di monitoraggio
    13.3. Intervento di sistemazione

Bibliografia

Tavole
    Tav. I - Carta inventario (scala 1:15.000)
    Tav. II - Carta geomorfologica relativa all’anno 1955 (scala 1:15.000)
    Tav. III - Carta geomorfologica relativa all’anno 1972 (scala 1:15.000)
    Tav. IV - Carta geomorfologica attuale (scala 1:15.000)
    Tav. V - Carta geologica (scala 1:20.000)
    Tav. VI - Carta delle coperture (scala 1:15.000)
    Tav. VII - Carta delle permeabilità (scala 1:15.000)
    Tav. VIII - Carta dell’uso del suolo (scala 1:15.000)
    Tav. IX - Modello digitale del terreno (scala 1:20.000)
    Tav. X - Carte derivate dal DEM: pendenze ed esposizione
    Tav. XI - Individuazione delle Unità Territoriali Omogenee
    Tav. XII - Carta della suscettibilità
    Tav. XIII - Carta dell’indice di esposizione
    Tav. XIV - Carta delle condizioni statico-strutturali
    Tav. XV - Carta della vulnerabilità
    Tav. XVI - Carta del rischio

 

Indice Case Studies